Graus Editore su Facebook Graus Edito re su Twitter Graus Editore su Tumblr Graus Editore su Pinterest Graus Editore su Linkedin Graus Editore su Google+ Graus Editore su YouTube
 
Nessun evento disponibile
grauseditore grausproduction grauseventi

titolo Superstizioni e prospettive
autore Alessia Rizzo
collana Specchi di Narciso
formato 14x21
pagine 96
prezzo 13,00
ISBN 9788883465772
   
 
VIDEO AUDIO WEB CARRELLO CHIUDI

[...] non bisogna mai dimenticare che la storia, piccola e grande, non è una serie di villette a schiera; è un palazzo, un grattacielo in perenne crescita, con piani apparentemente indipendenti, ma tutti connessi e tra loro indispensabili.

il libro

Una serie di testimonianze sul mondo magico e sulla sua influenza nella vita dei nostri giorni, che fanno da portavoce a un’intera e cultura, molto più ampia, quella irpina. Un mondo visto “dal basso”, privo di qualsiasi tipo di filtro. Un racconto di ciò che “non è vero ma ci credo”, che ha influenzato e ancora influenza il modo comune di essere e di pensare. Un mondo reale, che esiste, e con il quale ci confrontiamo ogni giorno. Un testo che si ispira ai lavori di Ernesto De Martino, etnologo, antropologo e storico delle religioni italiano, e che come lui cerca di offrire ai lettori diversi modi di approcciarsi alla magia e all’enigmatico rapporto tra sogno e realtà. Sono molti gli ambiti esplorati: dal malocchio alla jettatura, dalla scaramanzia alle apparizioni di spiriti e fantasmi. Ma senza dimenticare il ruolo della Chiesa, con la testimonianza di un suo portavoce.
Il mondo magico è tutt’altro che passato, risulta indispensabile quindi esplorarlo, analizzarlo e conoscerlo, affinché ognuno di noi possa conoscere anche se stesso e la cultura in cui vive.

l'autore

Alessia Rizzo nasce ad Avellino nell’ottobre 1986, e si appassiona da subito al mondo delle lingue,  collezionandone 5 grazie a viaggi e studi. Capisce poi che la sua inclinazione maggiore è per la comunicazione, e prosegue i suoi studi in questo senso, iniziando a scrivere e  appassionandosi alle storie “dal basso”. Dall’Università di Genova le chiedono di tornare a casa per raccontare e studiare le storie della sua Irpinia, e lì rimane, lavorando tra Napoli e la sua terra d’origine. Il suo racconto La cucina della domenica è tra i finalisti nella categoria “Racconti” del premio Albatros 2017.



rassegna stampa
Nessun articolo presente